La telemedicina durante la pandemia da Covid-19: Vantaggi o criticità?

La telemedicina offre un supporto alla medicina tradizionale, fornendo servizi clinici quando la distanza rappresenta un fattore critico. Anche se questo strumento non sostituisce un esame medico, durante la pandemia da Covid-19 riduce la diffusione dell’infezione ed evita la necessità di una visita da parte del paziente. È utile nella gestione delle malattie croniche o per i pazienti che si sottopongono a terapie palliative. L’ospedale universitario di Palermo ha applicato la telemedicina nei casi di cure per malattie croniche con terapie non interrompibili, come il Dipartimento di Onco-Ematologia, la Medicina Interna, la Dermatologia, ecc … Il Dipartimento di Medicina Legale di Palermo, in particolare, utilizza la telemedicina per gestire le indagini medico-legali di morte naturale improvvisa e i rapporti con gli uffici del Pubblico Ministero di Palermo. Anche dopo l’emergenza per Covid-19, la telemedicina sarà essenziale per ottimizzare le visite ambulatoriali, nel contempo limitando i costi, con benefici significativi per il bilancio del Servizio Sanitario Nazionale italiano. In conclusione, la telemedicina offre un valido supporto all’attività del medico ottimizzando e facilitando il suo lavoro. In questo senso, la pandemia da Covid-19 rappresenta un contributo positivo per l’accelerazione e valorizzazione di questo strumento.

Bibliografia
Perrone G, Zerbo S, Bilotta C, Malta G, Argo A. Telemedicine during Covid-19 pandemic: Advantage or critical issue? Med Leg J. 2020 Jun 3:25817220926926. doi: 10.1177/0025817220926926. Online ahead of print.

Related posts